Tortoweekend Esteri. Meteorite in Russia: 950 feriti a causa dei cristalli caduti
TortoWeekend
Venerdì 15 Febbraio 2013 18:33

 

russiameteoritiOltre 950 persone sono rimaste ferite in Russia a causa dei cristalli un meteorite caduti nella regione di Cheliabynsk, sui monti Urali. A riferirlo è il ministero dell’Interno russo. Secondo le prime informazioni rilanciate dalle agenzie di stampa, i frammenti del meteorite hanno colpito sei città della zona, colpendo gli edifici e provocando per questo motivo centinaia di feriti, di cui almeno tre verserebbero in gravi condizioni.

I feriti sono stati colpiti dai vetri andati in frantumi e causati dalla fortissima onda d’urto seguente alla disintegrazione di un frammento di qualche metro di diametro e dal peso di circa 50 tonnellate di peso avvenuta a circa 30-50 km di altezza nell’atmosfera. La spiegazione delle autorità ufficiali russe è che si è trattato di un oggetto ‘sporadico e non associato a una pioggia di meteoriti che si è disintegrato nella parte bassa dell’atmosfera‘.

Inizialmente si riteneva che fosse stata una pioggia di meteoriti a provocare l’incidente, invece fonti ufficiali russe hanno spiegato che si è trattato di cristalli di un solo meteorite che ‘si è disintegrato nella parte bassa dell’atmosfera‘. Per la precisione il fenomeno è avvenuto intorno alle 9:20 ora locale, le 4:20 in Italia, a circa 80 chilometri dalla città di Satka, nell’omonimo distretto sui monti Urali. L’agenzia russa per l’energia atomica Rosatom ha riferito che le installazioni che si trovano sui monti non hanno subito fortunatamente danni, e a quanto riferiscono i servizi di emergenza, i frammenti non hanno causato un innalzamento dei livelli di radiazioni, che sono rimasti nei parametri abituali per la regione.

Altre notizie intanto giungono dalle agenzie di stampa russa, secondo cui pattuglie della polizia stanno ispezionando gli edifici danneggiati, poiché i vetri delle finestre di diverse abitazioni sono andati in frantumi. La caduta dei cristalli del meteorite avrebbe provocato forti esplosioni, tanto che alcuni testimoni in un primo momento avevano pensato si trattasse dell’esplosione di un aereo in volo. Il meteorite ha attraversato l’orizzonte, lasciando una lunga traccia di fumo bianco visibile anche a una distanza di 200 chilometri: al momento del suo passaggio, oltre all’esplosione delle finestre, gli allarmi delle auto hanno preso a suonare, e e i telefoni cellulari hanno funzionato a intermittenza. Alcuni scienziati si stanno ora interrogando se questi frammenti del meteorite siano in qualche modo collegati al passaggio dell’asteroide in arrivo oggi sulla Terra, ma al momento non vi sono elementi per asserirlo. Non si tratta del primo evento del genere nella storia della Russia: nel 1908 infatti sarebbe stato proprio un meteorite a devastare un’area di oltre 2000 chilometri quadrati in Siberia, mandando anche allora in frantumi le finestre in un raggio di 200 chilometri dall’impatto.

Giovanni Bignami, presidente istituto nazionale astrofisica, così spiega a Prima di tutto, su Rai radio 1, quanto accaduto in Russia: ‘Ci sono tanti tipi di asteroidi quando quelli più grossi arrivano nell’atmosfera esplodono per stress termico, ma niente panico. Alcuni effetti purtroppo ci sono stati, ed era un caso rarissimo: è rarissimo che un meteorite come questo provochi feriti, questa volta purtroppo è successo. Sarebbe interessante capire la traiettoria di questo meteorite, potrebbe essere passato per pochi secondi anche sull’Italia, ed essere stato visibile come scia infuocata‘. Bignami ha infine specificato che questo meteorite non ha nulla a che fare con l’asteroide 2012 DA14, poiché ‘quello passerà lontano dalla Terra e non farà nessun danno.

(fonte Tuttogratis)

Ultimo aggiornamento Sabato 16 Febbraio 2013 10:33
 
Share on Myspace
Condividi su Facebook OkNotizie
Editore Primaidea Srl

CSS Valido!

Tortoli Notizie