Massimo Cannas: “Contenti e consapevoli del lavoro che ci aspetta”
Politica
Scritto da Administrator   
Venerdì 30 Maggio 2014 11:26

massimo cannas

Massimo Cannas, neoeletto a primo cittadino del comune di Tortolì con 1.978 preferenze, è ben consapevole del lavoro e della responsabilità che lo aspettano a partire da questo momento. Quarantasette anni, imprenditore del settore turistico ed ex assessore all'Urbanistica, sarà alla guida di un comune che torna ad essere amministrato dalla politica, dopo sei mesi di commissariamento. 

 

Si aspettava questo risultato elettorale?

A dire la verità, sapevamo che sarebbe stato difficile e con la mia lista abbiamo portato avanti una campagna elettorale tenendo i piedi per terra. Eravamo motivati, ma con nessuna certezza. Ora siamo, certamente, contenti del risultato, ma anche ben consapevoli del compito e della responsabilità che ci aspettano.

Quali saranno le prime mosse della nuova amministrazione?

Il primo passo sarà quello di prendere contatto con le emergenze e attuare il programma, con particolare attenzione al sociale e al mondo della produzione.  La squadra che amministrerà la città è già pronta: ancora prima di iniziare la campagna elettorale io e tutto il gruppo di lavoro che mi ha sostenuto, avevamo fatto un accordo, che prevedeva che i primi quattro più votati della lista sarebbero entrati nella giunta. I risultati ci dicono che questi saranno Laura Pinna, Fausto Mascia, Walter Cattari e Isabella Ladu. L’accordo era un modo per dare spazio a tutti attraverso il consenso.

Cosa vi aspettate dall’opposizione?

Ci aspettiamo un’opposizione dura, ognuno deve fare il suo lavoro, a noi ora spetta quello di amministrare. E’ giusto che ognuno svolga al meglio il proprio ruolo e che operi bene nel proprio ambito. Siamo aperti al dialogo per i temi di ampio respiro e al confronto con tutti.

Cosa risponde a chi afferma che la vostra lista civica era in realtà sostenuta dai partiti?

Noi ci siamo presentati con una lista civica, senza simboli né rapporti diretti con alcun partito. Si trattava, certamente, di una lista moderata e non di sinistra, che è stata votata, in prevalenza, da un elettorato di centro-destra.  Al suo interno c’erano anche due candidati vicini a Forza Italia, ma non si può parlare di contatto col partito. 


Carla Melis

Ultimo aggiornamento Venerdì 30 Maggio 2014 11:46
 
Share on Myspace
Condividi su Facebook OkNotizie
Editore Primaidea Srl

CSS Valido!

Tortoli Notizie