Tortoweekend Politica. Governo, via il doppio stipendio dei ministri: risparmi per 600mila euro
TortoWeekend
Venerdì 17 Maggio 2013 15:49

ministridi Luca Cifoni (Il Messaggero)

        
ROMA - Vale 600 mila euro il taglio dello stipendio di ministri e sottosegretari inserito nel decreto legge su Imu e Cig. La misura, già preannunciata dal presidente del Consiglio Letta, prevede che deputati e senatori chiamati a far parte del governo non possano cumulare il relativo compenso con l’indennità parlamentare, oppure con il trattamento stipendiale per il quale hanno optato in quanto dipendenti pubblici.

Il risparmio previsto è di 600 mila euro: contribuirà a finanziare la spesa per interessi derivante dalle anticipazioni ai Comuni, in seguito alla sospensione della rata Imu. L’importo complessivo di questa voce è di 16 milioni: per la restante parte sarà coperta attraverso il fondo per gli interventi strutturali e altri fondi del ministero dell’Economia. Il premier aveva ipotizzato che l’intervento sulle retribuzioni dei ministri potesse essere usato, almeno simbolicamente, per il rifinanziamento della cassa integrazione in deroga.

Ultimo aggiornamento Venerdì 17 Maggio 2013 15:53
 
Share on Myspace
Condividi su Facebook OkNotizie
Editore Primaidea Srl

CSS Valido!

Tortoli Notizie