Tortoweekend Viaggi. 6 idee per la Pasquetta
TortoWeekend
Sabato 30 Marzo 2013 09:21

 


gitapasquettaUn popolare detto dice “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi”. E a Pasquetta che si fa? La tradizione vuole che il lunedì dopo Pasqua sia il giorno dedicato alle gite fuoriporta in compagnia. Pic nic nei parchi, puntate al mare, scampagnate varie, ma anche after party e attività più insolite…in ogni caso, la parola d’ordine è staccare la spina.

Avete già deciso cosa fare? Se non ci avete ancora pensato, leggete le nostre idee, prendete spunto e coinvolgete i vostri amici!

1.Pic nic nel parco

Rimanere in città, evitando tra l’altro code chilometriche e stress da spostamento, non è un problema. Bastano un parco, l’occorrente per un pic nic, un pallone, le carte e ovviamente una buona scorta di bevande…

Da non dimenticare: piatti, posate e bicchieri di carta, un paio di coltelli che taglino, coperta, apribottiglie e se volete fare i perfezionisti un thermos per mantenere il caffè caldo.  Da mangiare, preparate qualcosa di semplice come panini, frittate, torte salate, e un primo freddo come una insalata di riso. Una buona idea è riciclare gli avanzi del pranzo pasquale: antipasti vari, carne, colomba, uova di cioccolato e chi più ne ha più ne metta.

2.Ultima sciata

Sciare in maniche corte sotto il sole e approfittare degli ultimi giorni di apertura degli impianti nelle località montane è un buon modo per passare la Pasquetta. Se non c’è tanta neve o quella che c’è si sta trasformando in acqua, potete sempre sedervi su una sdraio, prendere il sole e concedervi qualche bombardino (liquore all’uovo servito caldo con panna) senza paura di sbandare in pista.

Abbondate con la crema protettiva e state attenti all’occhiale se non volete rischiare di tornare a casa la sera con la tipica abbronzatura da panda del maestro di sci!

3. Gita fuoriporta

I colli,  la campagna e il mare in primavera possono essere luoghi meravigliosi: non fa troppo caldo, la vegetazione è rigogliosa e l’atmosfera di pace invoglia al relax. Il vero problema è riuscire ad arrivarci…le code per raggiungere le mete più gettonate di Pasquetta sono leggendarie, quasi come il panorama che si spera di ammirare. Per non passare la giornata in macchina, partite molto presto e tornate molto tardi oppure scegliete destinazioni alternative: per esempio, una zona di campagna che conoscete in pochi.

4. Apertura delle discoteche

Più che per il giorno di Pasquetta questo è un programma per la notte precedente. I discotecari convinti troveranno l’after hour più lungo del week end pasquale al Cocoricò di Riccione. 12 ore non stop con uno dei migliori dj techhouse in circolazione, Marco Carola; disponibili pacchetti personalizzati con ingresso, tavolo e hotel, per un anticipo d’estate nella località più nottambula d’Italia. Se cercate qualcosa di un po’ meno strong, praticamente in ogni città sono previsti eventi speciali per la sera di Pasqua.

5. Pranzo in agriturismo

Un’ottima occasione per unire alla classica gita fuoriporta la scoperta delle specialità della cucina regionale italiana. Il pranzo tipico di Pasquetta in agriturismo prevede menù tradizionali caratterizzati di solito da primi piatti come ravioli, gnocchi e lasagne e a seguire soprattutto agnello; non mancheranno gli antipasti, con formaggi, salumi, torte salate, legumi e primizie dell’orto. Ricordatevi di tenere uno spazio anche per i dolci, molto variabili a seconda della zona geografica: colomba, pastiera napoletana, cassata siciliana…tutto biologico e da gustare in mezzo alla natura.

6. Relax, arte e cultura

Il week end lungo pasquale è anche quello in cui il FAI, Fondo per l’Ambiente Italiano, apre al pubblico alcuni dei luoghi più belli d’Italia. Per il tradizionale appuntamento della “Festa di Pasquetta con il FAI”, sono previste iniziative da nord a sud, per esempio nella Valle dei Templi di Agrigento, al Monastero di Torba a Gornate Olona (VA), nel Bosco di San Francesco ad Assisi (PG), al Castello di Masino a Caravino (TO), a Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia (PD), al Parco Villa Gregoriana a Tivoli (RM).

Non ci resta che augurarvi buon divertimento e sperare nel sole!

Fonte E dreams Laura

 
Share on Myspace
Condividi su Facebook OkNotizie
Editore Primaidea Srl

CSS Valido!

Tortoli Notizie