Tortoweekend Società. P. A., via libera al codice etico per i dipendenti statali: scatta il rischio licenziamento
TortoWeekend
Venerdì 08 Marzo 2013 20:55

dipendentipubblici
Scritto da

Giancarlo Sali, il 08 mar 2013


E’ stato quest’oggi approvato dal Consiglio dei Ministri un nuovo regolamento per la Pubblica Amministrazione, dietro proposta del ministro della Funzione Pubblica Filippo Patroni Griffi.
 
Dovranno quindi cambiare radicalmente le abitudini dei dipendenti statali. In primis l’auto potrà essere utilizzata esclusivamente per ragioni di servizio, non si potranno accettare o richiedere regali (anche sotto forma di sconti) dal valore monetario superiore ai 150 euro. E poi tracciamento di ogni processo decisionale avvenuto all’interno dei pubblici uffici, attraverso una puntuale documentazione, ed utilizzo dei mezzi telefonici e telematici per esclusive ragioni di ufficio.
 
In caso di violazioni gravi e reiterate, al dipendente pubblico potrà essere combinata anche la disciplina del licenziamento per giusta causa.
 
Interessanti anche le modifiche in ambito di conflitto d’interessi: il dipendente dovrà comunicare tutti i rapporti professionali retribuiti nel privato dei 3 anni precedenti, anche in riferimento al coniuge, al convivente, ai parenti ed agli affini entro il secondo grado. Non si potranno prendere decisioni su temi che entrino in conflitto con interessi personali, patrimoniali e non, e sarà vietato assecondare pressioni politiche, sindacali o dei superiori gerarchici. Il lavoratore dovrà anzi comunicare la propria eventuale adesione o appartenenza ad associazioni e organizzazioni (esclusi partiti politici e sindacati), i cui ambiti d’interesse possano interferire in qualunque modo con lo svolgimento delle proprie attività pubbliche.

 
Share on Myspace
Condividi su Facebook OkNotizie
Editore Primaidea Srl

CSS Valido!

Tortoli Notizie