Tortoweekend Sport, Il Coni cambia faccia: Malagò nuovo presidente
TortoWeekend
Scritto da Antonio Farinola   
Sabato 23 Febbraio 2013 10:28

malagoconiTORTOLI' - Nel mondo dello sport italiano si sente un profumo di aria nuova. Dopo 14 anni di Gianni Petrucci il Coni cambia volto e non è quello di Raffaele Pagnozzi, da 40 anni a Palazzo e da 20 segretario generale, ma quello nuovo di Giovanni Malagò, presidente del Circolo Canottieri Aniene di Roma dal 1997 e dal 2000 membro della Giunta esecutiva del Coni. Insomma, non proprio un volto nuovissimo, ma si tratta comunque di una vera e propria rivoluzione "politica" dopo 20 anni di Petrucci-Pagnozzi. Malagò, romano di 53 anni, è stato eletto praticamente a sorpresa martedì 19 febbraio con 40 voti a favore, 35 contrari e un astenuto. 10' di applausi e tanti giudizi favorevoli, soprattutto degli atleti (ed è questo che fa pensare che si tratti davvero di una svolta positiva per lo sport italiano), hanno accolto l'elezione di Malagò che, alla faccia delle formalità, ha iniziato a correre per tutta l'aula pur di abbracciare la propria famiglia.
 CHIMENTI E SCARSO DIETRO MALAGO' - Stando ai sondaggi circolati fino alla sera prima del voto Raffaele Pagnozzi sembrava avviarsi verso una vittoria, se non schiacciante, quantomeno scontata. In molti, però, nel segreto dell'urna hanno voltato le spalle al candidato scelto da Gianni Petrucci come suo successore. Il verdetto ha lasciato pochi dubbi e Malagò se la gode. "Sono partito da zero, ho giocato questa partita in modo chirurgico, voto dopo voto, e sono sempre stato conscio della mia forza elettorale - le parole del neo-presidente subito dopo l'elezione -. Una cosa so fare: conoscere la gente, per me i rapporti personali sono tutto nella vita. Quando guardi negli occhi le persone, stringi loro la mano e ti impegni in un programma, mostrando lealtà e credibilità, puoi credere di poter vincere. E io ne ero consapevole da qualche settimana, anzi potevo avere qualche voto in più". Determinante per la vittoria il lavoro del presidente della Federgolf, Franco Chimenti e quello della Federscherma, Giorgio Scarso.
LA NUOVA GIUNTA - La nuova giunta Coni vede Chimenti e Scarso come vice-presidenti e ben tre donne Alessandra Sensini, Valentina Turisini e Fiona May che era presente nella lista Pagnozzi. Riesce ad entrare con l'ultimo posto utile, 33 voti, anche il calcio con Giancarlo Abete nonostante Malagò avesse chiesto ai suoi di non votare il mondo del pallone. Questa la Giunta dei dirigenti (7): Franco Chimenti (49 voti), Luciano Buonfiglio (47), Giorgio Scarso (37), Paolo Barelli (35), Giancarlo Abete (33), Sergio Anesi (10), Fabio Pigozzi (10). La Giunta Atleti (2): Alessandra Sensini (36 voti), Fiona May (24). Non eletti: Paolo Vaccari (8), Oscar De Pellegrin (6). La giunta dei tecnici (1): Valentina Turisini (72 voti).

Ultimo aggiornamento Sabato 23 Febbraio 2013 10:33
 
Share on Myspace
Condividi su Facebook OkNotizie
Editore Primaidea Srl

CSS Valido!

Tortoli Notizie