Caro Babbo Natale...
Editoriale
Scritto da La Redazione   
Venerdì 23 Dicembre 2011 00:00

 babbonataleCaro Babbo Natale,

sono passati oramai sei mesi dall’uscita della prima copia di Tortohelie. Otto pagine che fin dalla loro prima apparizione hanno suscitato la curiosità dei tortoliesi. Eh già, perché un vero giornale della e per la nostra città non c’era mai stato. Un giornale fresco, creato da una redazione di giovani aspiranti giornalisti che a volte con difficoltà ma sempre con coraggio e passione fanno sì che ogni settimana i loro concittadini possano leggere un giornale interessante e completo.

Babbo Natale, sappiamo che sei specializzato in doni materiali, quindi, se ti ci sta nel sacco, ti preghiamo di portarci un depuratore nuovo di zecca che ci liberi dai liquami che finiscono nel nostro bellissimo mare e un sistema di trasporti decente, che non ci faccia sentire sempre tagliati fuori dal mondo. Ti assicuriamo che siamo stati tutti buonissimi. Bè, forse non proprio tutti. In più, se ti va, portaci anche un po’ di dinamismo, divertimento, iniziativa. Riportaci i giovani! Abbandonano la nostra città per studiare o per cercare lavoro, ma la verità, caro Babbo, è che se ne vanno perché per loro qui non ci sono molte prospettive. Ma tu non dirlo a nessuno. Sicuramente poi vorremmo che quest'anno portassi ai nostri concittadini la capacità di comprendere l'importanza della condivisione e della forza di un pensiero comune, ispiratore di un atteggiamento pragmatico e lungimirante nei confronti dei problemi della nostra città. Questo permetterebbe di fare scelte concrete per il benessere economico di Tortolì e dei suoi abitanti e impedirebbe all'imprenditore "continentale" di turno o al politico incapace del momento di gettare - come sempre capita - fumo negli occhi di chi purtroppo non vede oltre il proprio naso. Ci piacerebbe vedere della gente che fa squadra, non che si fa la forca. Soprattutto in un momento difficile come quello che stiamo attraversando. E se hai ancora uno spazietto, ecco una cosa che molti di noi desiderano ardentemente e che sei sentitamente pregato di portarci: la cultura. Babbo, abbiamo bisogno di contenuti, di bellezza. Di sognare ancora. Di teatro, canzoni, parole, poesie, di colori. Infine, non per retorica ti chiediamo di regalarci un pò di speranza per questo futuro così incerto. Grazie Babbo Natale. 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 21 Dicembre 2011 10:25
 
Share on Myspace
Condividi su Facebook OkNotizie
Editore Primaidea Srl

CSS Valido!

Tortoli Notizie